domenica 28 ottobre 2012

Riqualificare il cortile di una scuola: un'esperienza a Roma

A Sesto san Giovanni (ne ho scritto qui) un gruppo di giovani ha completato in questi giorni la costruzione di un gazebo nel parco di via Milano, nell'ambito di un percorso di progettazione partecipata dell'iniziativa Legami Comunitari.
Nello stesso tempo, a Roma, è stato avviato un percorso analogo, con protagonisti gli alunni della scuola media Catullo di Centocelle.
I promotori del progetto raccontano così la prima giornata di lavoro.
Ventiquattro bambini sono disposti in cerchio. Si devono sistemare in ordine, prima dal più alto al più basso. Poi secondo il colore degli occhi: da chi li ha più chiari a chi li ha più scuri. Poi camminano lentamente, senza toccarsi, fino a occupare tutto lo spazio dell’aula. È così che è iniziato ieri, 25 ottobre, il Laboratorio di Progettazione Partecipata "La Linea Verde" organizzato da Cittadinanza Solidale (il progetto di P.M. 1 Cooperativa Sociale Onlus con il patrocinio del Municipio Roma VII) con gli alunni della scuola media Catullo di Centocelle. Devono imparare a conoscersi, questi ragazzi di tredici anni. A conoscere se stessi, i propri compagni. E soprattutto lo spazio circostante. Perché l’obiettivo del laboratorio è proprio quello di riqualificare uno spazio: il cortile della vicina scuola San Benedetto. I ragazzi della Catullo sceglieranno una parte del cortile e lo trasformeranno secondo i loro bisogni, come piacerebbe a loro.
(Continua a leggere sul sito di Cittadinanza Solidale).

Vedi anche:
I ragazzi, le ragazze e un gazebo per tutti
Microgiardini

Nessun commento:

Posta un commento