sabato 28 aprile 2012

Connecting places

Connecting places. Il coinvolgimento delle comunità locali nella valorizzazione
partecipata del territorio: le prospettive aperte dai locative media.

E' il titolo della tesi di dottorato discussa oggi, con successo, da Giulia Bertone, amica e collega, al termine di tre anni di ricerca presso il Politecnico di Torino.
La tesi (cito da qui) "approfondisce il ruolo che i network digitali possono avere nel coinvolgimento delle comunità locali in processi di valorizzazione partecipata e "dal basso" dei territori e dei patrimoni culturali. In particolare si focalizza sulle esperienze legate ai locative media, che, dal ristretto panorama della sperimentazione artistica della fine degli anni Novanta, si stanno oggi affermando come pratiche comuni e quotidiane tra gli utenti, grazie al diffondersi di tecnologie e dispositivi location aware, mobili e "intelligenti". L'idea generale della tesi è quella di delineare i tratti fondamentali di un nuovo panorama tecnologico e mediale - definito recentemente con il termine "Net Locality" - risultante dal progressivo ibridarsi di spazi fisici e spazi digitali, di materiale e immateriale, di bit e atomi, di esperienze sociali in rete e nei luoghi, e mostrare come esso offra opportunità innovative per promuovere relazioni significanti tra luoghi, comunità, patrimoni culturali".
Tra le esperienze analizzate nel lavoro c'è quella di Luoghi (comuni) d'Oltrepò, un progetto ideato da Curmà, di cui sono socio con Giulia e Irene Sorrentino, insieme a Dedalo, Epoché e Scuola del Viaggio e realizzato in cinque piccoli comuni dell'Oltrepò pavese.
Proprio a partire dagli studi di Giulia, e grazie a un finanziamento Anci e Dipartimento della Gioventù, abbiamo realizzato una "mappa digitale di comunità", attivando un gruppo di giovani che hanno esplorato le strade, le piazze, le frazioni dei cinque comuni e che hanno narrato, fotografato e filmato persone, storie, luoghi, prodotti, cibi. La mappa, costruita in modo collaborativo da tutti i partecipanti al processo, raccoglie e geo-referenzia i testi, i video e le immagini prodotte ed è integrata con un sito dedicato al progetto, una pagina Facebook e un canale Youtube.

(Anche) qui si parla di Luoghi (comuni) d'Oltrepò:
La provincia dei ragazzi
Valle Staffora
Mia Pavia
La provincia pavese

Nessun commento:

Posta un commento